Fun Cool Oh!

Via Belvedere 2/a

fun cool oh 1024

Simone a braccia conserte si liscia il pizzetto sulla porta. Guarda i tavolini come Clint Eastwood guarderebbe una tribù di Indian Pale Ale. Beppe passa lo straccio sul tavolo e ci mette il cartellino “Riservato”. Due col tablet lo hanno usato come ufficio per scroccare il wi-fi tutto il pomeriggio. Vibra tutto nelle ore che precedono il lungo weekend.

L’hipsteria fighettina della Bologna del sabato sera ha piegato il mercato di frutta e verdura alle regole dell’apericena di massa. Dicesi gentrificazione quel processo che trasforma i mercati del pesce in mangiatoie, le macellerie in cocktail bar, le latterie in dei cazzo di finger lounge buffet, i negozietti aperti in negozietti chiusi, le scale per sedersi in scale vietato sedersi, i venditori di rose in venditori di selfie-stick.

Beppe e Simone combattono la gentrificazione dall’interno. La metafonesi a monottongazione determina il sound design dietro al bancone, inequivocabilmente. La metafonesi a monottongazione non è gentrificazione.

Cinema

Fuck, Steve Anderson

Musica

Fuck you, Lily Allen

L’esperto consiglia

Chi l’avrebbe mai detto che il Pecorino (vino bianco) di Offida si sposasse tanto bene con il Cous Cous marocchino? Ebbene, al Fun Cool Oh! lo sapevano!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...